Salta navigazione


Se hai una mail Alice (attivata con l'adsl di Telecom Italia), inserisci l'indirizzo mail per esteso, es: username@alice.it

Home / Info&News:Le Reti Wi-Fi /

Gli standard di trasmissione


Gli standard di trasmissione


Le wireless LAN sono state standardizzate nel giugno 1997 dal Comitato IEEE.
Lo standard include requisiti dettagliati per la trasmissione fisica dei pacchetti di dati attraverso le onde radio.
Nel 1999, IEEE pubblica le due versioni dello standard 802.11: 802.11a e 802.11b.
Nel 2003 viene ratificato lo standard 802.11g e nel corso del 2009 è prevista la versione definitiva dello standard 802.11n.
Le frequenze utilizzate per la propagazione via radio dei segnali a frequenze intorno ai 2.4 Ghz sono state liberalizzate e non occorre quindi richiedere licenze specifiche per l'installazione di punti di accesso Wi-Fi (anche domestici).

Di seguito sono riportate alcune caratteristiche dei vari standard:

  • 802.11a
    Standard operante nella banda dei 5.8 Ghz e con data-rate fino a 54 Mbit/s grazie alla tecnica OFDM (Orthogonal Frequency Division Multiplexing) utilizzata a livello fisico. E' stato poco adottato in Europa in quanto inizialmente le trasmissioni radio sulle frequenze dei 5 Ghz non era consentita. Nello stesso periodo, standard Wi-Fi emergenti sono stati adottati dai diversi produttori hardware, lasciando a margine lo standard 802.11a.
  • 802.11b
    La maggior parte delle Wireless Lan oggi (comprese quelle fornite con gli abbonamenti alice.it) implementano completamente la versione 802.11b dello standard. Lo standard opera nella banda intorno ai 2,4 Ghz, con data-rate da 5.5 Mbit/s fino a 11 Mbit/s.
  • 802.11g
    Lo standard 802.11g opera alla frequenza di 2,4 Ghz e quindi è pienamente compatibile con la più diffusa versione 802.11b. Il vantaggio è che consente una velocità di trasferimento di 54 Mbit/s.
    Quest'ulteriore evoluzione in termini di velocità, senza rinunciare alla compatibilità con la precedente versione, lo rende il protocollo ad oggi più utilizzato ed attualmente installato sugli apparati wireless in commercio.
  • 802.11n
    Il nuovo standard, grazie alla tecnologia MIMO (Multiple Input-Multiple Output), consente di utilizzare antenne multiple su un unico apparato per inviare e ricevere dati contemporaneamente. In tal modo è possibile aumentare la banda disponibile per l'invio e la ricezione dei dati. Risulta anche migliorata la propagazione del segnale Wi-Fi in quanto, l'uso specifico di più antenne integrate nello stesso apparato, consente di raddoppiare (nelle specifiche fino ad ora rilasciate) la copertura del segnale radio rispetto agli standard di riferimento attuali (802.11b e 802.11g).