Salta navigazione


Se hai una mail Alice (attivata con l'adsl di Telecom Italia), inserisci l'indirizzo mail per esteso, es: username@alice.it

Home / Info&News:Le Reti Wi-Fi /

Reti Wi-Fi in ambiente privato


Reti Wi-Fi in ambiente privato


Grazie alla tecnologia Wireless è possibile realizzare facilmente una rete WLAN nella propria abitazione/ufficio collegata ad Internet per mezzo di un Router.
Questa soluzione è molto adatta per chi deve collegare più postazioni ad Internet (piccoli uffici e abitazioni) in luoghi dove sarebbe difficile la posa di cavi oppure per integrare o espandere una rete Lan esistente dando la possibilità di collegarsi alla rete anche per mezzo di tale tecnologia.


1

Posizionamento router Wi-Fi


Per avere un segnale wi-fi ottimale in tutta l'abitazione, segui i consigli per il posizionamento ottimale del tuo router:

  • individua una zonail più possibile centrale rispetto alla superficie dell'appartamento e cerca una posizione con visibilità ottica su tutti i vani dell'appartamento;
  • posiziona il router ad un'altezza superiore a 1m (e non oltre lo stipite della porta);
  • non chiudere il dispositivo all'interno di mobili (specialmente se metallici);
  • posiziona il router lontano da strutture metalliche e da apparati che potrebbero generare interferenze (ad es: forni a microonde, sistemi di diffusione di segnale audio e video senza fili, ecc...);
  • verifica che gli elementi radianti (antenne) siano ad una distanza minima di almeno 20 cm dalle persone;
  • considera che l'attraversamento dei muri crea sensibili attenuazioni del segnale;
  • sfrutta le riflessioni delle pareti.

Ricorda inoltre che i sensori�i allarme e di antifurto con tecnologia radio a microonde sono elementi che creano disturbo al segnale wi-fi..


 
2

Posizionamento dispositivi Wi-Fi


Da un punto di vista fisico i fondamentali fenomeni di interazione tra segnale elettromagnetico, come l'onda radio emessa da un dispositivo wireless, e l'ambiente indoor domestico sono la riflessione su pareti/solai o l'attraversamento di pareti ed arredi.

Per l'ottimizzazione della disposizione del modem wireless, si deve porre l'attenzione principalmente sui fenomeni della riflessione e degli attraversamenti di pareti. Si tenga inoltre presente che per parete intendiamo strutture murarie, o comunque con un non trascurabile contenuto metallico, mentre vetro e legno possono essere trascurati e pertanto le porte interne si possono considerare alla stregua di un'apertura libera.
La riflessione comporta un'attenuazione del segnale riflesso, rispetto a quello incidente (diretto), e l'entità di tale attenuazione dipende a sua volta dal tipo di superficie.
Per quanto riguarda l'attraversamento, l'attenuazione introdotta è sensibilmente superiore a quella subita dal segnale riflesso o al segnale incidente (diretto). Come ordine di grandezza indicativo, possiamo ipotizzare che l'attraversamento di un muro equivale a 3-5 riflessioni, il tutto sempre da rapportarsi ad un percorso di pari lunghezza.
Ciò comporta che, qualunque sia l'ambiente domestico considerato (inteso come l'intera area abitativa) e qualunque sia la posizione della sorgente, esisteranno potenziali zone nelle quali il livello di segnale potrebbe risultare sotto soglia con conseguente inoperatività del collegamento radio.
L'obiettivo realistico di una corretta pianificazione è quindi quello di ridurre al massimo la percentuale di punti ciechi.


 
3

Esempi di disposizione


La planimetria di un ambiente domestico è un elemento piuttosto variabile, tuttavia è possibile raccogliere alcuni aspetti di omogeneità, sulla base dei quali fornire indicazioni sul posizionamento ottimale del Router.
Fatte queste premesse poniamo l'attenzione su 2 tipologie di ambiente abitativo:

  • alloggio con tradizionale corridoio di disimpegno;
  • alloggio con ingresso living su salone; in tal caso si è comunque supposta la presenza di una ridotta area di disimpegno per l'accesso ai servizi e a 2 delle 3 camere.

Negli esempi seguenti si è scelto di rappresentare con una freccia a tratto pieno e di colore verde le componenti in visibilità diretta, con una freccia tratteggiata di colore rosso le componenti in assenza di visibilità diretta (con una sola riflessione), e con una freccia corta a tratto pieno e di colore nero le componenti in non visibilità  per attraversamento di pareti.
Per questioni di chiarezza grafica si sono evidenziate le sole riflessioni su pareti in un piano orizzontale alla stessa altezza dell'access-point (si ricordi che esistono e sono talvolta importanti anche le riflessioni su soffitto e pavimento).

  • Alloggio con corridoio

    Alloggio con corridoio


    Dovendo assicurare una copertura il più possibile omogenea su tutta l'area abitativa è ovvio che in generale la collocazione del Router dovrà essere in zona baricentrica; trattandosi di un alloggio con ingresso su corridoio di disimpegno, è chiaro che la posizione è da ricercare in questa area necessariamente centrale.
    Nelle figure 1a - 1d sono rappresentati 4 esempi di collocazione.

    wifi con corridoio01

    Con la collocazione di fig. 1a 3 camere (salone S, bagno B e camera principale R1) sono "visti" dalla sorgente in modo diretto e, all'interno di essi, con una sola riflessione è plausibile raggiungere una percentuale di punti non in visibilità diretta, sicuramente superiore al 90%.
    Le rimanenti camere (cucina C e seconda camera R2) sono comunque raggiunte alla loro imboccatura con componenti che hanno subito una riflessione e pertanto al loro interno con al massimo una successiva riflessione è ancora plausibile ritenere di arrivare al 90% di punti coperti dal segnale. Da rivelare che la cucina risente anche di una piccola componente trasmessa attraverso il muro, ma questo, come precisato, non sposta sostanzialmente il livello complessivo del risultato di copertura.

    wifi con corridoio02

    La collocazione riportata in fig. 1b è sostanzialmente equivalente, ma in questo caso sono il salone e la prima camera R1 ad essere raggiunti solo dopo una riflessione, il che può rappresentare un elemento di criticità dal momento che presumibilmente il salone è un area strategica. Ovviamente in questi casi sono le necessità del cliente ad indirizzare la scelta.

    wifi con corridoio03

    La disposizione di fig. 1c, anche se molto simile alla prima disposizione, avvantaggia sicuramente la copertura nel salone S, ma sfavorisce la cucina, ancora raggiunta da una riflessione, ma su parete piuttosto lontana.

    wifi con corridoio04

    La soluzione di fig. 1d, a prescindere dai problemi di copertura nell´area B (bagno e quindi di presumibile scarso interesse), illumina il salone con una componente diretta molto inclinata, quindi meno soddisfacente delle precedenti. Volendo esprimere un giudizio di sintesi e in assenza di indicazioni particolari del cliente, la soluzione 1 è quella preferibile e la 4 quella meno efficiente.

    wifi con corridoio05

  • Alloggio con ingresso living

    Alloggio con ingresso living


    In questo caso la planimetria si presenta più articolata (fig. 2) della precedente, ma i criteri di posizionamento rimangono sostanzialmente i medesimi. I punti candidati sono ancora quelli approssimativamente baricentrici, dai quali la sorgente (router) "veda" il maggior numero di aperture sui vari locali.

    wifi con living01

    Nel primo caso (fig. 2a) la posizione del router non è propriamente baricentrica, ma realizza una buona visibilità sul salone e su 4 dei rimanenti 6 locali, mentre sui rimanenti (secondo bagno B2 e camera principale R1) arriva con un primo livello di riflessione.

    wifi con living02

    La seconda soluzione (fig. 2b) ricorda molto quella di fig. 1a e sostanzialmente penalizza in parte la copertura del salone, dove aumentano i punti raggiungibili solo dopo una riflessione, tuttavia l'obiettivo tipico del 90% di punti con copertura non è compromesso.

    wifi con living03

    La terza soluzione (fig. 2c) è nuovamente più orientata ad assicurare una buona copertura del salone, ma presenta un inconveniente, il bagno principale B1 riesce ad usufruire solamente di una componente trasmessa attraverso il muro retrostante il router, infatti non sembra raggiungibile da nessuna componente diretta o riflessa una sola volta e pertanto al suo interno, nonostante la vicinanza del router, è plausibile che l'obiettivo del 90% di punti coperti non venga raggiunto.

    wifi con living04


 
4

Powerline Adapter


Con Powerline Adapter è possibile collegare qualcunque dispositivo (es. decoder, pc, console giochi,stampanti, etc.) al modem Alice utilizzando la rete elettrica dell'abitazione e superare problemi di copertura di segnale wi-fi e disposizione degli apparati che possono essere posizionati anche distanti tra loro senza, dover utilizzare lunghi cavi Ethernet e senza l'installazione di software aggiuntivo. La rete elettrica di casa diventa rete per navigare e trasmettere con prestazioni fino a 200 Mbps e riservatezza dei dati garantita mediante un apposito sistema di crittografia.

pwl_iptv_impianto

La confezione contiene i due adattatori. Di seguito è riportata una descrizione dei led presenti sui dispositivi ed il loro significato:

pwl_iptv_descrizione

  • Led Power : acceso se è presente l'alimentazione;
  • Led Link : indica la qualità del collegamento;
  • Led Ethernet : segnala la presenza di traffico dati sulla presa;
  • Porta Ethernet : porta di collegamento al modem Alice o al Decoder di Alice tramite cavo Ethernet.


Collegamento
L'operazione di collegamento delle Powerline Adapter , si compone di tre fasi:

1 - Collegamento alla rete elettrica e verifica del collegamento

  • insersci un Powerline Adapter in una presa elettrica vicino al modem Alice ed attendi l'accensione del led POWER
  • inserisci l'altro Powerline Adapter in una presa vicino al dispositivo che vuoi collegare ed attendi l'accensione del led POWER :
    pwl_iptv_colleg_rete_elettrica

Dopo aver collegato entrambi i dispositivi, verrà automaticamente eseguito un test per verificare la qualità della connessione.
Il led LINK sul dispositivo vicino al decoder indicherà il risultato:

pwl_iptv_verifica_colleg_rete_elettrica

2 - Collegamento al modem
Collega il modem Alice al dispositivo Powerline utilizzando uno dei cavi Ethernet contenuti nella confezione del modem:

pwl_iptv_colleg_modem

3 - Collegamento al dispositivo (es. decoder)
Collega il tuo dispositivo (es. decoder) al dispositivo Powerline utilizzando il cavo Ethernet contenuto nella confezione del decoder:

pwl_iptv_colleg_decoder

Note importanti :

Per avere un miglior segnale sulla rete elettrica, si consiglia di utilizzare i seguenti accorgimenti:

  • se nell'abitazione è presente un impianto elettrico con più sezioni è preferibile collegare entrambi gli apparati sulla stessa sezione;
  • collegare gli apparati direttamente alla presa elettrica nel muro, senza utilizzare adattatori multipli ("ciabatte", ecc.).

In caso di problemi di installazione o di fruizione�ontatta il Servizio Clienti al numero 800 187 800 , segnalando all'operatore la presenza di adattatori Powerline .

Queste indicazioni ti sono state utili?

Scegli come procedere per risolvere il tuo problema